Arriva il freddo, ecco come affrontare con il cane l’inverno alle porte

Arriva il freddo, ecco come affrontare con il cane l’inverno alle porte

Da Amusi i consigli per assicurare mesi tranquilli e senza rischi tra abbigliamento, accessori cuccia, irritazioni e alimentazione.

Da qualche giorno, ogni volta che prendete il guinzaglio, il vostro cane si impunta e di uscire non ne vuole sapere. La sua attività preferita è passata dallo scorrazzare nei prati a dormicchiare nei pressi del termosifone. Ebbene sì, anche i nostri amici a quattro zampe soffrono il freddo, ma non tutti allo stesso modo. Molto dipende dalla razza, dalla taglia, dal pelo e dall’età. Quelli di taglia grossa e con un sottopelo folto sopportano meglio le temperature rigide rispetto ai cani di stazza più piccola e dal pelo raso: massa corporea e pelo folto sono una valida barriera contro il freddo. Stesso discorso per cuccioli e cani anziani, che resistono meno al gelo e necessitano di qualche accortezza in più. Insomma, anche se in linea generale i cani sono abbastanza resistenti e spesso preferiscono il freddo al caldo eccessivo, è bene sapere proteggere quelli più sensibili e freddolosi partendo da questi semplici accorgimenti elaborati da amusi – brand del settore petfood, nato con l’obiettivo promuovere un nuovo concetto di nutrizione di alta qualità.

Abbigliamento: cappottini & Co.

Così come noi in inverno indossiamo cappotto, sciarpa e cappello per proteggerci dalle basse temperature, anche il vostro amico a quattro zampe quando uscite necessità di un equipaggiamento speciale! Se appartiene ad una razza senza sottopelo, prima di ogni passeggiata è fondamentale vestirlo con un cappottino o, in caso di pioggia o neve, con un impermeabile. Il pelo deve essere sempre asciutto e pulito, tuttavia è bene evitare troppi lavaggi perché lo strato lipidico sulla pelle che funge da isolante potrebbe consumarsi.

Arredate la cuccia outdoor

Se il cane non è ospitato in casa, ma è abituato a stare all’aperto, posizionate nella sua cuccia una coperta morbida e pesante o un vecchio maglione in lana. Inoltre, assicuratevi che la cuccia sia sempre asciutta e leggermente sollevata da terra, magari isolandola con un bancale. Preferite ciotole per l’acqua e il cibo in plastica perché, a differenza del metallo, questo materiale non trattiene il freddo. Infine, verificate che l’acqua non si ghiacci, impedendo al cane di bere.

Irritazioni da freddo

Prestate molta attenzione alle zampe e ai polpastrelli del vostro cane. I terreni ghiacciati e l’asfalto molto freddo possono causare piccole ustioni e irritazioni. Non dovete assolutamente rinunciare alla passeggiata, l’attività fisica resta fondamentale, ma ricordatevi di proteggere le zampette dei vostri amici pelosi con creme e lozioni ad hoc. Le creme per naso e zampe di amusi sono perfette per idratare, nutrire e riparare i tessuti: la crema balsamo per polpastrelli del cane combatte la secchezza della pelle dei cuscinetti grazie all’azione dell’Olio di Oliva e della Calendula e, grazie all’azione isolante della cera d’api, protegge le zampe sia dai terreni caldi, sia da quelli freddi, aiutando a riparare le escoriazioni e svolgendo un’azione antibatterica grazie alla percentuale di Propoli che contiene. Il balsamo per il naso, invece, è l’ideale per alleviare i fastidi cutanei e proteggere l’epidermide del tartufino. La sua texture ricca e piacevole da massaggiare aiuta a rimuovere dolcemente le crosticine ed è sicura anche nel caso in cui il cucciolo si lecchi il naso.

Alimentazione

Al giorno d’oggi la maggior parte dei cani vive in un ambiente domestico con tutti i comfort, quindi non necessita di un surplus energetico. Assicurare in ogni stagione un’alimentazione equilibrata sia dal punto di vista energetico, sia dei nutrienti è uno dei gesti più importanti per la cura degli animali domestici, che esattamente come gli umani possono soffrire di sovrappeso e obesità, condizioni dannose per la loro salute. In questo senso l’alimentazione industriale è la scelta più facile e coerente perché studiata nel dettaglio per essere bilanciata e perché contiene nelle giuste proporzioni proteine, grassi e carboidrati. Le crocchette monoproteiche di amusi a base di aringa, maiale o pollo, con l’aggiunta di riso e verdure, rappresentano un’ottima opzione per la dieta del cane, che deve contenere almeno il 20% di proteine, una moderata quantità di carboidrati, fonte energetica immediatamente spendibile e una percentuale di grassi, vitamine e sali minerali. Filosofia del marchio è “Nutrire con amore”, non plus ultra in termini di ricette da leccarsi i baffi a base di ingredienti selezionatissimi e anche in fatto di comodità: le crocchette si acquistano direttamente online, su amusi.it, e in pochissimo tempo arrivano a casa.

 

In primo piano