Patrimoniale: sì o no??

In questo inizio d’estate abbiamo, per il momento, scampato il pericolo della patrimoniale uno dei peggiori spettri per il cittadino: l’aggressione al suo patrimonio da parte dello Stato. L’introduzione di un’imposta patrimoniale, straordinaria o fissa, sarebbe un sistema veloce per risanare i conti del paese in questo difficile post-Covid.
Ma vediamo esattamente di cosa di tratta: la patrimoniale è un’imposta che colpisce il patrimonio; potrebbe interessare beni sia mobili che immobili (denaro, case, azioni, valori preziosi, obbligazioni) le persone fisiche e quelle giuridiche. In altre parole una tassa che non grava sui redditi da lavoro, ma sul capitale posseduto sia in Italia che all’Estero.
Con lo scenario attuale lo Stato avrà una forte necessità di abbassare il proprio debito pubblico, è quindi da mettere in conto un aumento delle pressioni fiscali, ad esempio sull’eredità. La questione quindi non è del “se” ma del “quando”…
Si possono tuttavia mettere in pratica alcuni accorgimenti legali in grado di attenuare gli effetti di un’eventuale imposta sul nostro patrimonio, e di non farci trovare impreparati.

Contatti:

www.ettorespini.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *