Segrate incontra lo storico e politologo Giorgio Galli

Giovedì 14 novembre alle 18.30 presso il Centro Verdi di via XXV Aprile, la comunità di Segrate incontra Giorgio Galli, 91 anni, storico, politologo e accademico italiano, già ordinario di Storia delle dottrine politiche all’Università degli Studi di Milano.

Insieme all’editore e studioso di letteratura anglo – americana Luca Gallesi e a Gianluca Poldi, assessore alla Cultura e alla Ricerca, Galli presenterà due suoi libri editi da Oaks edizioni: “La stagnazione d’Italia. Dalla ricostruzione alla corruzione in dieci nodi della storia italiana dal 1945 al 2017” e “L’anticapitalismo di destra”.

Nel libto “La stagnazione d’Italia”, l’autore racconta per la prima volta la storia della repubblica italiana in dieci tappe fondamentali, dalla ricostruzione del dopoguerra, piena di speranze e buona volontà, passando da Tangentopoli, che ha distrutto un sistema politico durato mezzo secolo, per arrivare, con Berlusconi, Bossi, Renzi e Grillo fino ai giorni nostri, pieni di incertezze dovute alla crisi del modello democratico e all’imperversare dell’ideologia liberalcapitalista, che ha cancellato dall’orizzonte politico qualsiasi idea di solidarietà, impegno ideale, bene comune.

Nel volume “L’anticapitalismo di destra”, Galli, con l’anglista Luca Gallesi, traccia un veloce e stimolante quadro della critica del capitalismo fatta da destra, analizzando opere e autori rimossi o dimenticati, la cui analisi non sfigura né per profondità né per efficacia di fronte alle critiche da sinistra, prima fra tutte Il Capitale di Marx. Storici americani come Brooks Adams, o tedeschi come Spengler, insieme con poeti e scrittori come Ezra Pound, Dickens, Belloc e Carlyle, compongono una variegata e sorprendente “guida al pensiero anticapitalista di destra”.

Sono profondamente grato a Giorgio Galli per aver accettato l’invito a ‘incontrare’ la nostra comunità. La partecipazione nel tempo a Segrate di personaggi del suo calibro, noti nell’ambito della politica, delle scienze, dell’arte, della ricerca, unita alle tante iniziative organizzate tra concerti, mostre, incontri, ha reso particolarmente elevato, ricco e variegato il programma culturale offerto alla cittadinanza, realizzando il nostro obiettivo di mettere al centro la cultura, intesa come strumento di conoscenza e di approfondimento oltrechè di aggregazione.
Paolo Micheli, sindaco di Segrate

Sarà bello e importante per tutti ascoltare le preziose riflessioni di Giorgio Galli con il quale ho avuto la fortuna di condividere alcune intense serate dialogando di democrazia e di scienza, venti anni fa. È parimenti importante far conoscere il piccolo editore Oaks e la sua anima, il professor Luca Gallesi, uno dei maggiori esperti italiani del grande poeta Ezra Pound, del cui nome si sono purtroppo appropriate formazioni di estrema destra.
Gianluca Poldi, assessore alla Cultura e alla ricerca del Comune di Segrate

L’ingresso è libero.

Giorgio Galli

La sua produzione di storico è orientata prevalentemente alla storia contemporanea italiana, in particolare al secondo dopoguerra. In molteplici scritti ha esplorato con acutezza e rigore scientifico temi di carattere sociologico, inclusi storia e ruolo dei partiti politici.
I suoi lavori si caratterizzano anche per l’attenzione verso aspetti reconditi della storia delle idee politiche, quali, ad esempio, le radici “magiche” o irrazionali che concorrono ad alimentare l’adesione di massa verso particolari ideologie politiche: soprattutto quelle di natura totalitaria.

Libri

“Storia del Partito comunista italiano” (1958); “I partiti politici” (1974); “Dal bipartitismo imperfetto alla possibile alternativa” (1975); “Storia della DC” (1978); “Storia del socialismo italiano” (1980); “Manuale di storia delle dottrine politiche” (1985); “Storia del partito armato” (1986); “Storia dei partiti politici europei” (1990); “I partiti politici italiani” (1991), “Mezzo secolo di DC” (1993); “La politica e i maghi. Da Richelieu a Clinton” (1995); “L’impero americano e la crisi della democrazia” (2002); “Piombo rosso. La storia completa della lotta armata in Italia dal 1970 a oggi” (2004); “Non credo. Lettura critica del nuovo catechismo della Chiesa cattolica” (2006); “Le coincidenze significative. Da Lovecraft a Jung, da Mussolini a Moro, la sincronicità e la politica” (2009).
Ha pubblicato libri dedicati al ruolo dell’esoterismo in alcune esperienze politiche, come i best-seller “Hitler e il nazismo magico” (1993) e “La magia e il potere” (2004).

Luca Gallesi

Docente di letteratura inglese e specialista di Ezra Pound, è curatore di numerosi volumi e autore tra l’altro di “Le origini del Fascismo di Ezra Pound” e “C’era una volta l’economia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *